KinetecIl tutore passivo per la mobilizzazione del ginocchio e dell'anca

Kinetec è stato sviluppato per la terapia di mobilizzazione eseguita in autonomia dal paziente dopo lesioni e interventi al ginocchio e all'anca: fin dall'inizio, la gamba può essere attivata e mobilizzata in maniera conservativa. In tal modo, è possibile evitare movimenti deficit, lenire dolori e accelerare la guarigione.

Il suo trattamento con Kinetec

Dopo una lesione o un intervento è indicato un periodo di riposo. Tuttavia, è importante attivare delicatamente l'articolazione interessata per prevenire irrigidimenti e complicanze. Già in ospedale è possibile avviare una terapia di mobilizzazione con Kinetec e poi continuarla a casa per rimettersi in sesto prima possibile.

Indicazioni/quadro clinico

  • Artroprotesi totale di ginocchio e anca
  • Fratture di tibia o femore sottoposte a osteosintesi
  • Fratture patellari
  • Mobilizzazione articolare e interventi palliativi
  • Osteotomie di femore o bacino
  • Ricostruzione dei legamenti (crociato anteriore o posteriore, legamento collaterale mediale o laterale)
  • Mobilizzazione dell'apparato estensore dell'articolazione del ginocchio
  • Sinoviectomia, meniscectomia, patellectomia, artroscopia

Controindicazioni: Nessuna nota.

Vantaggi di Kinetec

  • Efficace interruzione del circolo vizioso "trauma, immobilizzazione, versamento, atrofia"
  • Prevenzione di un irrigidimento del ginocchio o dell'anca
  • Rapido ripristino della normale meccanica degli arti operati
  • Miglioramento della qualità della superficie articolare
  • Attivazione della rigenerazione della cartilagine
  • Prevenzione di una trombosi venosa profonda
  • Mobilizzazione passiva nella fase postoperatoria precoce
  • Riduzione del tempo di degenza in ospedale
  • Riduzione del consumo di antidolorifici